Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4

Anche nel 2018 ritorna il Freeride Challenge Punta Nera

punta nera free ride challenge

Uno degli eventi più attesi della primavera è il Freeride Challenge Punta Nera che si svolge ogni anno tra il mese di Marzo e quello di Aprile, a Cortina.

Questa manifestazione nasce dalla collaborazione tra lo Sci Club 18, le Guide Alpine di Cortina e il Gruppo Scoiattoli. Questi tre nomi per chi ama la montagna rappresentano delle vere e proprie autorità per quanto riguarda gli sport invernali e l’alpinismo.

Il Punta Nera si svolgerà anche quest’anno, come nelle passate edizioni, tra Cortina d’Ampezzo, Faloria e le 5 Torri.
Il percorso della Punta Nera è uno dei più interessanti per gli atleti che desiderano mettersi alla prova. È molto tecnico e allo stesso tempo piacevole da fare, perché il pubblico può seguire dal traguardo la discesa degli atleti lungo tutto il percorso.

Anche per questo grande entusiasmo il Freeride Challenge Punta Nera è uno degli eventi più amati e seguiti in Italia e, edizione dopo edizione, i riders provenienti da tutto il mondo sono sempre di più.
Dal 2010, anno della sua nascita, ad oggi, sono state introdotte nuove discipline, come il boulder, ovvero l’arrampicata sportiva, che si svolge tra le vie del centro, e il Trofeo Scoiattoli, una gara di scialpinismo sulle piste del Faloria. Lo “Skialp Scoiattoli” sarà infatti in notturna, ed è una manifestazione aperta a tutti.

L’evento si rivolge ad un pubblico di professionisti ma anche di semplici appassionati. Inoltre, anche i più giovani avranno una gara a loro dedicata. L’evento centrale della manifestazione però è il Freeride. I rider infatti si sfideranno tra rocce, neve e cliff, scendendo sugli impegnativi versanti della Punta Nera, per aggiudicarsi il podio.
Al termine delle manifestazioni verranno premiati i vincitori delle varie competizioni.

Saranno tre giorni all’insegna dello sport, ma soprattutto del divertimento.
E voi, ci sarete?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *