Ospiti camera #2
Ospiti camera #3
Ospiti camera #4

Ritorna la Pedalata in Rosa di Cortina

Se amate lo sport, ma volete soprattutto divertirvi, ecco che ritorna la Pedalata in Rosa delle Dolomiti. L’evento che anticipa l’estate si svolgerà quest’anno, il 3 giugno 2017.

Per chi non la conoscesse, la Pedalata in Rosa è una corsa non competitiva, che parte da Cortina, e dopo aver attraversato il centro prosegue lungo tutta la valle fino a Perarolo di Cadore.
Il percorso si svolge lungo la ciclabile chiamata “La Lunga Via delle Dolomiti”, per un tratto di circa 40 chilometri. Di questi, gli ultimi cinque fanno parte della nuova ciclabile che da Calalzo arriva a Belluno.
La ciclabile è famosa tra gli appassionati di due ruote, perché attraversa paesaggi bellissimi, ed è uno dei percorsi più suggestivi d’Italia. Per questo, decidere di partecipare a La Pedalata in Rosa non è solo un’attività sportiva, ma anche un’occasione di ammirare gli splendidi paesaggi delle Dolomiti.
La ciclabile è ricavata lungo l’ex ferrovia, e vi permetterà di attraversare anche alcuni piccoli borghi, come quello di San Vito, di Borca, di Vodo, di Valle e Pieve di Cadore.
Ad ogni tappa non mancheranno le soste con gustose sorprese musicali e deliziose specialità gastronomiche per tutti i partecipanti.

La partenza avverrà alle ore 9.30, dallo stadio del Ghiaccio di Cortina d’Ampezzo, ma decidendo di partecipare potrete partire da ogni tappa del percorso. Il passaggio per San Vito di Cadore è previsto per le 10.15 circa della mattina del 3 giugno.
L’arrivo è invece programmato per le ore 13.00 circa, a Perarolo di Cadore. Ad accogliere i partecipanti de La Pedalata in Rosa ci sarà un simpatico Pasta Party, con premi e intrattenimenti di vario tipo.
Non esistono limiti di età! Chiunque potrà partecipare alla pedalata…sarà sufficiente pre-iscriversi. L’importante è avere una bici o un mezzo su ruote, non a motore. Quindi libero sfogo alla fantasia!

E voi, vi siete già iscritti?

 

Immagine da: CortinaDolomiti.eu
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *